Teatri Alchemici
stickers

01 Apr.

2014
ERGO NON SEI A PALERMO
10, 11 e 12 Aprile, Teatro Libero

Ergo non sei ritorna a Palermo, ospite della 46° stagione internazionale del Teatro Libero, diretto da Beno Mazzone. In scena il 10, 11 e 12 aprile. 

Per info, prenotazioni e acquisto biglietti:

Teatro Libero Incontroazione

Stabile d’Innovazione della Sicilia

 Salita Partanna, 4 (Piazza Marina) – 90133 Palermo

Tel. +39 091 6174040 – Fax +39 091 6173712

separatore
stickers

30 Dic.

2013
APERTURA STRAORDINARIA
AL PROLETER

IL PRIMO SPETTACOLO DELL'ANNO!!!

4 gennaio 2014

Ore 18.30

Teatro S. Alessandro, Santa Margherita Belice

Ingresso libero sino ad esaurimento posti

separatore
stickers

19 Dic.

2013
AUTISM IN WONDERLAND
THE FINAL CUT

Cari amici, AUTISM IN WONDERLAND il progetto di Teatrialchemici per Il Laboratorio dei Talenti giunge a termine. Sabato 21 dicembre alle 17.30 presenteremo al Museo delle Marionette il cortometraggio che abbiamo prodotto e che vede protagonisti 22 ragazzi autistici e 10 "artistici". 

L'ingresso è libero

 

 

L’idea di realizzare un cortometraggio sulla falsa riga di “Alice nel paese delle meraviglie” ci è servita da spunto per farci viaggiare nel nostro personale mondo fantastico. Durante il laboratorio insieme a 15 artisti appositamente selezionati, abbiamo scelto la strada delle improvvisazioni creative per comporre, con i nostri giovani attori, una storia nuova ed originale.

Grazie ai ragazzi e a questo tipo di approccio senza appigli che mette nelle condizioni di “creare ad alte velocità” abbiamo elaborato il concetto di Teatro Free Jazz, in cui anche per merito della musica (suonata per altro sempre dal vivo), le improvvisazioni hanno permesso di evocare dei personaggi che nascendo casualmente a poco a poco prendevano sempre più forma, corpo e vita. È così che Alice si è mutata in un’idea poetica che ci ha visto tutti protagonisti.

Il video racconta di un poeta che tenta di scrivere l’incipit del suo romanzo per il quale non arriva l’ispirazione. La sua fantasia è atrofizzata ed egli si sente bloccato, paralizzato dal mondo esterno che lo assilla e che non lo fa concentrare nel suo lavoro. Quando il poeta e i suoi pensieri (rappresentati dai bambini) urlano di voler fuggire via, inizia il loro viaggio nei meandri della fantasia.

I pensieri che prendono le sembianze dell’infanzia si perdono, incontrano altri personaggi, si pongono domande, esplorano un nuovo mondo dove la fantasia, che qui invece la fa da padrone, li investe con tutta la sua potenza creativa. Aiuterà il poeta a ritrovare la perduta ispirazione? Ci auguriamo di sì.

Luigi Di Gangi e Ugo Giacomazzi

separatore
12345678910dopo ultima
4 + 9 =
iscriviti
cerca nel blog
Palermo teatro festival fringe festival 2010 eGlob